My Wordpress Blog

Expandmenu Shrunk


02-02

Sicurezza delle protesi mammarie

Negli ultimi anni i media hanno riportato dubbi e perplessità sulla sicurezza delle protesi mammrie e sul possibile rapporto con il tumore al seno. In questo stesso periodo molti medici e istituzioni hanno condotto studi scientifici sulla sicurezza delle protesi mammarie.

Nel giugno 1999, il National Academy Institute of Medicine ha pubblicato un rapporto in cui erano riportate le seguenti conclusioni: “In una considerazione generale della prova epidemiologica, la commissione ha notato che, poiché vi sono più di 1,5 milioni di donne adulte negli Stati Uniti con protesi mammarie, è prevedibile che alcune di queste sviluppino malattie del tessuto connettivo, tumore, malattie neurologiche o altre condizioni sistemiche. Le prove suggeriscono che tali malattie o condizioni non sono più comuni in donne con protesi mammarie che in donne senza protesi”.

L’Independent Review Group (IRG) sulle protesi mammarie in silicone è stato creato dal Chief Medical Officer del Regno Unito per esaminare le possibili patologie associate alle protesi mammarie in gel di silicone. I membri dell’IRG sono stati selezionati per le opinioni imparziali, le conoscenze e la comprensione delle problematiche, nonché per la mancanza di interesse finanziario nelle conclusioni a cui avrebbero potuto giungere.

Guidato dal Professor Roger D. Sturrock, MD, FRCP, l’IRG ha riportato nel 1998 che non vi sono prove scientifiche di un’associazione tra protesi mammarie riempite con gel di silicone e una qualsiasi malattia del tessuto connettivo.

Nel luglio 1998 la Commissione europea sulla qualità e gli apparecchi medicali impiegati nella chirurgia plastica ha rilasciato un rapporto nel quale sono annotate le seguenti conclusioni: “Vi sono dati conclusivi scientifici, clinici, immunologici ed epidemiologici che dimostrano come le protesi mammarie riempite con gel di silicone non provocano malattie autoimmuni né del tessuto connettivo”. Il rapporto aggiunge inoltre che “studi recenti continuano a mostrare che le protesi riempite con gel di silicone non provocano tumore né altre malattie maligne”.