My Wordpress Blog

Expandmenu Shrunk


Supporti protesici

In seguito ad interventi al seno come la mastectomia, la quadrantectomia e anche dopo la ricostruzione, vengono usati dalle donne ausili protesici come protesi mammarie e segmenti compensativi.

Le protesi mammarie dovrebbero essere il più possibile simili al seno non operato, come aspetto e come forma, e ricreare quindi una silhouette armoniosa nel corpo della donna. Le protesi di migliore qualità seguono naturalmente i movimenti del corpo, si muovono in modo naturale quando si cammina o quando ci si sdraia. Ma le protesi non hanno soltanto una funzione estetica, servono infatti anche per aiutare a prevenire complicanze secondarie come linfedema, postura errata, dolori cervicali e alle spalle.

Ogni donna potrà trovare la protesi mammaria più adatta alle sue esigenze. Esistono infatti diversi tipi come le protesi autoportanti e le protesi leggere. Ogni protesi in silicone si adatta velocemente alla temperatura del corpo e non viene quindi percepita come un oggetto estraneo.

I segmenti compensativi sono usati da donne operate con una quadrantectomia o da donne non operate ma con asimmetria dei seni al fine di migliorare la loro autostima e ricreare l’equilibrio delle forme.

Per indossare correttamente una protesi mammaria, sono stati creati speciali reggiseni dotati di taschina. Bellissimi dal punto di vista della moda e dell’eleganza, questi reggiseni sono stati ideati con intelligenti accorgimenti come  scollature più alte, supporto maggiore sotto le ascelle e spalline imbottite.

Sono presenti inoltre costumi da mare e piscina appositamente studiati per tutte le donne che non vogliono rinunciare alle loro attività: le tasche del costume alloggiano la protesi e assicurano la tranquillità e la perfezione delle forme.

In genere le protesi sono costituite di due materiali particolari ambedue morbidi e assolutamente ben tollerati dalla cute: il silicone e il film di poliuretano.

Il silicone viene prodotto industrialmente e deriva da due materie prime naturali: sabbia e carbone, ed è quindi un prodotto naturale. I vantaggi sono la morbidezza, la resistenza all’acqua e la estrema resistenza agli agenti chimici e al calore. Ciò permette di adattarsi velocemente alla temperatura corporea.

Il film di poliuretano, estremamente resistente, è una pellicola che assomiglia molto alla pelle, per la morbidezza e opacità. I test condotti hanno dimostrato che il film non provoca reazioni allergiche o irritazioni della cute. Grazie a questo speciale film, le protesi in silicone sono estremamente piacevoli a contatto con la cute.

INFORMAZIONI GENERALI

La prescrizione delle protesi mammarie deve essere effettuata dal medico specialista (Chirurgo-Oncologo-Medico del Distretto) dipendente o convenzionato ASL, o comunque da un presidio sanitario pubblico, sull’apposito modulo rilasciato dalla ASL.

La prescrizione deve indicare il dispositivo protesico idoneo per la tipologia d’intervento subito ed il codice identificativo del nomenclatore.

Il nomenclatore è un elenco di ausili suddivisi per categorie in base alle loro caratteristiche specifiche.
I codici delle protesi mammarie esterne attualmente riconosciuti sono:
Cod. 06.30.18.003 protesi mammaria provvisoria
Cod. 06.30.18.006 protesi mammaria definitiva

In seguito alla modifica apportata dal D.L. 321 G.U. N.183 8/08/2001non è più necessaria la richiesta di invalidità: è sufficiente la prescrizione.

TEMPI E MODALITA’ DI RINNOVO

Il D.L. 332/99 sancisce la possibilità di rinnovo della protesi mammaria ogni 3 anni (art.5 comma 3).

I tempi minimi di rinnovo possono essere abbreviati, sulla base di una dettagliata relazione del medico prescrittore, per particolari necessità terapeutiche o riabilitative, o in caso di modifiche dello stato psicofisico dell’assistito (art. 5 comma 2).

Inoltre, in caso di smarrimento, di rottura accidentale, di particolare usura del dispositivo, l’azienda ASL può autorizzare, per una sola volta, la fornitura di un nuovo dispositivo protesico prima che siano decorsi i tempi minimi di rinnovo (art. 5, comma 3).

Compili il seguente form per contattarci ed avere risposte alle sue domande